La difesa

e8fd00_f9d74efb96c941a5b9315a53250c57f6

La difesa degli imputati ha cercato fin dalle prime istanze di screditare la figura e la deposizione di Donatella Colasanti, l’unica superstite del massacro. Un tentativo scarsamente efficace (nonostante la giovane entrò diverse volte in contraddizione, probabilmente poichĂ© ancora fortemente condizionata dal dramma vissuto) tanto che l’unico strumento che i legali di Guido tentarono per evitare l’ergastolo fu quello di offrire alla famiglia di Rosaria Lopez una ingente somma di denaro, inducendo dunque i genitori della vittima a rinunciare a costituirsi come parte civile.