I testimoni

e8fd00_8e6c6938c91f4eaf9c068ab576fb7127

GHERARDO BARBINI – PADRE DI PIETRO

Testimone chiave nel processo a carico del broker 30enne è Gherardo Barbini, padre di Pietro. Quella sera aveva accompagnato il figlio a ritirare un pacco in via Giulio Carcano. Riferisce di come Pietro fosse stato raggiunto da una ragazza con un cappuccio calato sul volto. La ragazza gli avrebbe «lanciato addosso l’acido due volte», mentre Boettcher la incitava. E subito dopo si sarebbe lanciato all’inseguimento di Pietro, ormai quasi accecato dall’acido, impugnando «una mazzetta da muratore». La vittima, però, sarebbe riuscita a bloccare l’aggressore e a immobilizzarlo. Una sequenza durata non piĂą di un minuto, ha spiegato in aula il padre della vittima, che inizialmente non si era preoccupato, perchĂ© aveva pensato «si trattasse di un gavettone fatto da amici buontemponi», di uno scherzo da parte di «un ragazzo e una ragazza con felpe e cappucci in testa».  L’uomo ha detto di aver capito la gravitĂ  della situazione solo quando ha sentito il figlio gridare «papĂ  corri, corri, è acido!». Dopo aver visto un filmato delle telecamere piazzate all’esterno di un palazzo di via Carcano, che mostrano anche un terzo ragazzo con una giacca gialla (probabilmente Andrea Magnani) sul luogo dell’agguato, il padre della vittima ha detto di non ricordare la presenza di un terzo complice.

e8fd00_eee0d47fed814c988a888dcbd694858b

IL TELEFONINO RIMASTO ACCESO
Il files registrati riportano le urla della vittima: «ha un martello!», urla il padre del 22enne mentre il figlio viene inseguito da Boettcher. La registrazione è avvenuta per errore visto che la vittima prima di andare all’appuntamento aveva messo in tasca il telefono della madre attivatosi per errore in modalitĂ  di registrazione. «Corri papĂ  corri.. è acido», grida Pietro, poi si sente il rumore dei vestiti che cadono bagnati a terra dopo il lancio della secchiata. «Ha buttato i vestiti per terra, erano pieni di acido», continua il padre, «mamma mia cosa gli hanno fatto… Un ragazzo e una ragazza, uno gli ha buttato l’acido, l’altro l’ha inseguito con questo martello».