Boettcher accusato di altre violenze

Alex Boettcher - il filmato

Alex Boettcher – il filmato

(Milano) – Alexander Boettcher, già condannato a 23 anni di reclusione per avere sfregiato con l’acido lo studente Stefano Savi il 2 novembre 2014 e aver altresì tentato di colpire, allo stesso modo, due settimane dopo il fotografo Giuliano Carparelli, ora è incappato in un’altro guaio giudiziario.

E’ stato infatti accusato di maltrattamento. Ma esattamente cosa è successo? Dunque, in seguito alla visione, durante il processo, di alcuni video sadomaso aventi come protagonista il giovanotto e la ormai sua ex amante Martina Levato, sarebbe stata proiettata una scena particolarmente raccapricciante in cui il broker uccide con crudeltà una gallina viva, tirandole via via il collo fino a staccarglielo, con una tale violenza da far dichiarare al PM Marcello Musso che la condotta tenuta dall’imputato sarebbe “sadismo puro“. Il broker si sarebbe difeso cercando di accampare una motivazione che avrebbe a che fare con una sorta di dimostrazione di tipo “paramilitare”.

La crudeltĂ  di Boettcher contro l’animale, forse sarebbe la dimostrazione, secondo il PM Musso, di una naturale inclinazione alla violenza? Che indole ha una persona capace di uccidere una creatura vivente in quel modo senza provare alcuna pietĂ ?
Va sottolineato che l’esposto dell’Aidaa – un’associazione animalista – avrebbe consentito alla Procura (che tratta anche i reati contro gli animali) di acquisire sia le immagini dei filmati proiettati in aula che altre fotografie conservate nel cellulare dell’imputato al fine di aprire un ulteriore fascicolo a suo carico.

Leggi il dossier completo su Alexander Boettcher e Martina Levato

Il dossier è composto da:

il caso
i personaggi
i testimoni
l’accusa
la difesa
come andrĂ  a finire