Marocchino aggredisce connazionale

(Roma) – Al temine di due intense settimane di indagine, i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato un 30enne cittadino marocchino, ritenuto l’autore dell’agguato in cui un connazionale di 52 anni fu ferito da colpi d’arma da fuoco nelle prime ore del 1° settembre scorso nei pressi del Parco Madre Teresa di Calcutta, accanto via Palmiro Togliatti, a Centocelle.

spari tra immigrati

spari tra immigrati

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, l’uomo, giĂ  con precedenti e a sua volta vittima di una gambizzazione avvenuta a Centocelle nel giugno 2015, avrebbe attirato l’attenzione del connazionale, uscito da poco tempo dal carcere, chiamandolo per nome ed esplodendo contro di lui quattro colpi d’arma da fuoco, di cui tre andati a segno, colpendolo alla coscia destra, al braccio e all’anulare destri.

Il delitto sarebbe riconducibile all’acuirsi dei rapporti tra i due che si conoscevano. Al 30enne è stato notificato un decreto di fermo di indiziato di delitto. Successivamente è stato portato in carcere a Regina Coeli, a disposizione dell’autoritĂ  giudiziaria.

(Redazione)