Bossetti: di nuovo a processo

(Brescia) – 30 giugno 2017 ore 9:00. E’ stato dunque fissato l’inizio del processo di secondo grado a Massimo Giuseppe Bossetti che si terrĂ  presso la Corte d’Appello di Brescia. L’uomo è giĂ  stato condannato all’ergastolo, in primo grado, per l’omicidio di Yara Gambirasio.

Yara Gambirasio - Massimo Bossetti

Yara Gambirasio – Massimo Bossetti

La stratega difensiva di Claudio Salvagni e Paolo Camporini – legali del muratore di Mapello – sarĂ  centrata sulla questione assai controversa del DNA. Sotto accusa anche la mediaticitĂ  del caso, innescata dal tweet dell’allora ministro dell’Interno Angelino Alfano il quale ebbe a definire Bossetti “assassino di Yara”, così influenzando l’opinione pubblica in senso colpevolista e dimenticando che in Italia vige il principio di presunzione di innocenza fino al terzo grado di giudizio. Qui di seguito, una considerazione dell’avv. Salvagni:

“Tante cose non quadrano in questa indagine scientifica. Una su tutte la mancanza del DNA mitocondriale nel profilo genetico di Ignoto 1. Nel nostro caso non è stata trovata una parte di DNA: quello ritrovato è un pezzo di DNA, non quello completo”.

Nel frattempo, lo ricordiamo a puro titolo di curiositĂ , un noto canale televisivo americano sta mandando in onda un documentario a puntate (“Ignoto 1 – Yara, DNA di un’indagine” prodotto da una rete televisiva inglese) che ripercorre l’intera vicenda.

(Diarana Sestilli)

 

Leggi anche il dossier completo sul caso di Yara Gambirasio:

– il caso
– i personaggi
– i testimoni
– l’accusa
– la difesa
– come andrà a finire