Astro-Profilo di Massimo Bossetti

Alhena - Astro Profiler

Da un’analisi parziale degli aspetti più rilevanti del tema astrologico di Massimo Giuseppe Bossetti possiamo dire innanzitutto che siamo di fronte ad uno scorpione ascendente leone.
E’ giusto precisare, per i non addetti ai lavori, che l’ascendente è l’immagine che gli altri hanno di noi e, vedendo le varie foto prese dai media su Bossetti, ci danno proprio l’idea di un uomo che all’apparenza vuole essere notato per la sua fisicità e che non nasconde la vanità tipica del segno del leone che ama essere al centro dell’attenzione.
D’altra parte, il sole nello Scorpione va in netto contrasto con l’ascendente.
Rappresenta, nella simbologia, l’acqua più profonda, quella meno limpida; in alcuni casi si ha la tendenza a nascondere la propria identità.

Da qui si può azzardare una prima ipotesi di duplicità della personalità: un buon padre di famiglia, da una parte, e un uomo misterioso, dall’altra.
Plutone in III casa porta spesso l’individuo a “recitare una parte” di fronte alla società.

Addentrandoci di più nella lettura del suo quadro astrologico, vediamo che alcuni aspetti (Plutone congiunto a Marte e Marte congiunto ad Urano in III casa) complicano e intensificano influssi non propriamente benevoli: sia che si subiscano, sia che si infliggano ad altri.
Se Bossetti fosse innocente, quello che ha passato in questi anni di gogna mediatica, sarebbe propriamente un subire questo aspetto negativo; se fosse colpevole e la violenza l’avesse inflitta, sarebbe la materializzazione di uno degli omicidi più ignobili e odiosi che si possano perpetrare. Tutto questo per dire che dal suo tema astrale emerge questo episodio drammatico e si cristallizza, forse, un debito karmico; certo è che alcuni aspetti della vita di ogni individuo hanno un senso di ineluttabilità.

La congiunzione di Plutone e Marte porta, a seconda delle sollecitazioni dei transiti, ad episodi di estrema durezza e violenza. Infatti questo Marte afflitto può esprimere delle frustrazioni che sfociano anche nel sadismo, ma è da sottolineare che chi ha questi aspetti, raramente è coraggioso, anzi, presenta un carattere debole che tenta di prevaricare su quelli più deboli di lui. Anche la tendenza a dire bugie e, molte volte, a rimanere vittima delle stesse, è una declinazione di questo aspetto negativo; se poi si aggiunge l’altra congiunzione (Marte e Urano) tutto si amplifica in modo nefasto.

Marte e Urano congiunti, sollecitati da transiti lesivi, sono come unire un accendino acceso e una fuga di gas: possono esplodere inavvertitamente.

Anche vivere un complesso di inferiorità nell’adolescenza nei confronti dei compagni potrebbe essere un sentimento che fa trovare un Marte in III casa così afflitto.

Dando una scorsa veloce ai transiti del 1° luglio 2016, quando dovrebbe essere emessa la sentenza di primo grado, il Sole transiterà nella dodicesima casa del quadro astrologico di Bossetti: questo potrebbe causargli pensieri negativi con la tendenza a credere che il destino si sia accanito contro di lui. Il fatto poi che, sempre il Sole, transiti quadrato a Marte e Urano, appesantisce notevolmente la giornata. Infatti un Marte lesivo causa ostilità, battute d’arresto in ogni campo e aggressività (sia repressa che inflitta). Urano porta nervosismo, insofferenza e un’agitazione generale. Mercurio quadrato a Plutone, invece, potrebbe arrecare al soggetto che lo subisce un senso di frustrazione profonda. Marte opposto a Saturno genera senso di impotenza e conflitti con l’autorità. Urano congiunto al medio cielo, invece, può portare a cambiamenti improvvisi a volte drammatici.

Lungi da me dire se l’imputato Massimo Bossetti sia colpevole oppure innocente; ciò che si evince dall’analisi dei transiti è che un’assoluzione in primo grado sarà difficile, ma comunque questa vicenda non terminerà il 1° luglio: ancora tante altre verità potrebbero emergere nel corso degli anni a venire.

Guarda la carta dei transiti del 1°luglio 2016.